Regolamento Sportivo

RACEIT.ONLINE

REGOLAMENTO SPORTIVO

Norme di comportamento generali da adottare sui nostri server

1^ stesura in data 09/10/2015
1° aggiornamento in data 14/10/2015
2° aggiornamento in data 06/11/2015
3° aggiornamento in data 04/01/2016
4° aggiornamento in data 07/10/2016
5° aggiornamento in data 04/09/2018

  1. MANIFESTO
    Tutti gli eventi, che siano gare singole o campionati, organizzati dal portale raceit.online, saranno moderati dal presente regolamento.
    Questo, potrebbe essere soggetto a modifiche e/o integrazioni mirate esclusivamente a migliorare l’esperienza online dei partecipanti alle competizioni.
    In caso di campionato in corso, le modifiche apportate avranno decorrenza solamente a partire dal termine dell’intero ciclo di gare che lo compongono.
    Qualora ci fosse la necessità di apportare modifiche al presente regolamento, ne sarà data comunicazione agli utenti mediante notifica nell’apposita sezione del forum.
    Broken Brakes Online Races & Champs è una comunità che fa della correttezza e del rispetto i suoi pilastri fondamentali.
    Non ci interessa vedere e ospitare piloti ultraveloci che però non sono capaci di fare bagarre senza commettere scorrettezze ai danni di altri piloti.
    Accettiamo gli errori purchè non si perseveri o si dimostri recidività. Il nostro obiettivo è quello di creare una comunità di appassionati di corse automobilistiche virtuali e non, dove ci sia armonia e non manchi il divertimento tra gli utenti. Nessuno vi osannerà per le vostre super prestazioni o perchè vincerete tutte le gare, nemmeno avrete trattamenti di favore o occhi di riguardo per gli stessi motivi.
    Odiamo e condanniamo chi utilizza software di vario genere per truccare le proprie prestazioni (cheat).
    Chi fosse sorpreso ad utilizzare tali software verrà immediatamente bannato a vita da questa comunità e dai rispettivi server di gioco.
    Al contrario, apprezziamo ogni sforzo da parte degli utenti di diffondere e condividere con la comunità le proprie conoscenze, in modo da arricchire il bagaglio culturale degli utenti e accrescere la passione verso questo sport.
  2. REQUISITI TECNICI
    Per poter partecipare alle competizioni da noi organizzate (e in generale alle competizioni online), sono richiesti dei “requisiti tecnici” atti a garantire una presenza il più “stabile” possibile in pista. Con il termine “stabile” si fa riferimento soprattutto al parametro relativo al “ping” che caratterizza ciascun utente all’interno del server. Tanto più basso è questo parametro, tanto migliore risulterà la fluidità e l’esperienza di gioco.
    Fattore determinante per tenere basso questo fattore è principalmente la connessione internet, per cui è vietato utilizzare quelle tipologie di connessioni che non aiutano in questo senso, quali ad esempio le chiavette internet o sistemi di connessione WiFi. Inoltre è di fondamentale importanza chiudere tutti quei programmi che richiedono un pesante utilizzo della connessione, come software p2p, chat vocali e non (ad eccezione di quelle utilizzate in questa comunità) e tutti quei programmi che invece potrebbero interrompere l’utilizzo del simulatore in modo improvviso e inaspettato come ad esempio aggiornamenti del sistema operativo o dell’antivirus, e di altre periferiche quali stampanti ecc…
    Altro fattore importante che può indurre lag è l’impostazione dei settaggi video del simulatore utilizzato per partecipare alla competizione. E’ importante verificare l’impostazione di questi settaggi e regolarli in modo che i frame per secondo (fps) nelle situazioni più impegnative (esempio la partenza di una gara, oppure condizioni atmosferiche di pioggia, nei simulatori che supportano tale feature) siano ad un valore accettabile ovvero intorno a circa 50/60 fps.
  3. PREPARAZIONE AGLI EVENTI
    Consigliamo caldamente ai piloti iscritti ad un evento, di compiere un allenamento sulla pista oggetto della successiva gara, compiendo almeno una 30na di giri, in modo da conoscere e imparare il layout del tracciato e il comportamento della propria vettura su tale tracciato, così da diminuire il più possibile l’innescarsi di situazioni spiacevoli durante le sessioni di qualifica e gara dovute a scarsa (se non mancanza) di un minimo di preparazione.
  4. ASSENZE / RITIRI DAGLI EVENTI
    Ad ogni gara, verrà aperta una discussione in apposita sezione del forum, nella quale i piloti che per svariati motivi non potranno partecipare, saranno tenuti a comunicarne l’eventuale assenza, possibilmente entro l’orario di inizio qualifiche della serata di gara.
    Se un pilota risulterà assente per 2 gare consecutive, sarà sospeso dal campionato, e il suo posto potrà essere occupato da un nuovo aspirante partecipante (con precedenza secondo l’ordine di risposta alla discussione riguardante le iscrizioni a tale evento e/o campionato).
    Se un pilota sospeso vorrà nuovamente partecipare alle successive gare, dovrà postare le proprie intenzioni nell’apposita sezione del forum.
    I piloti ufficiali che si ritireranno dal campionato potranno essere allo stesso modo sostituiti dai nuovi aspiranti partecipanti (sempre con precedenza secondo l’ordine di iscrizione) che di fatto entreranno a far parte del gruppo dei piloti ufficiali, acquisendo il punteggio del pilota ritirato, fino ad allora ottenuto.
    Una volta ritirato dalla competizione, il pilota, oltre ad aver perso il suo punteggio, potrà comunque postare le proprie intenzioni per le gare successive, mettendosi però in coda ad altri eventuali aspiranti partecipanti.
  5. COMPORTAMENTO IN PISTA
    Di seguito elenchiamo poche, ma fondamentali, regole generali per una sana convivenza dei partecipanti ad un evento su nostri server.
    E’ VIETATO l’uso della chat nelle sessioni di qualifica e gara, se non da parte dell’amministratore per eventuali comunicazioni ai piloti;
    Se connessi alla chat vocale in uso nella comunità è consigliato disabilitare (o regolarne la sensibilità in modo che non si attivi autonomamente) il proprio microfono durante le sessioni di qualifica e gara, nel rispetto della concentrazione degli altri presenti. In alternativa potete spostarvi (o chiedere di essere spostati) in un altra stanza in modo da non recare disturbo o essere disturbati;
    All’uscita dei box è OBBLIGATORIO rispettare le linee che delimitano la corsia di uscita fino al loro termine, così da avere modo di leggere la situazione, vedere se altri piloti stanno per sopraggiungere ed eventualmente lasciarli passare senza ostruzioni;
    Se si esce di pista è VIETATO rientrare PERPENDICOLARI ad essa. E’ invece OBBLIGATORIO rientrare PARALLELI al tracciato e in modo cauto senza esagerare sull’acceleratore, in quanto le gomme sporche slittano molto facilmente, e potreste andare in spin e causare incidenti inutili; è inoltre vietato rientrare di fretta per cercare di mantenere o recuperare una posizione ormai persa.
    Se si è causa di incidente o di spinta fuori pista di un altro pilota è OBBLIGATORIO aspettare che tale pilota rientri in carreggiata e ridare la posizione, anche a costo di perderne molte altre, a meno che il pilota sia impossibilitato ad effettuare tale manovra. Anche in situazioni di dubbio CONSIGLIAMO sempre di comportarsi in questo modo;
    Se si è coinvolti in un incidente e si rimane bloccati in mezzo alla pista mentre altre auto sopraggiungono, è SEVERAMENTE VIETATO muoversi dalla propria posizione – qualunque essa sia – e aspettare che la pista sia completamente sgombra da altre auto, in modo da non disturbare le manovre di chi in quel momento vi vede come un ostacolo, e vuole evitavi;
    Chi deve essere doppiato è OBBLIGATO a seguire la normale traiettoria di guida che ha tenuto fino a quel momento; infatti sarà compito del doppiante capire e valutare il momento più opportuno per effettuare il doppiaggio in tutta sicurezza. Ovviamente il doppiato non deve in alcun modo ostacolare il sorpasso da parte del doppiante evitando quindi staccate al limite o ostruzioni di traiettoria. Il doppiato può alzare leggermente il piede dall’acceleratore nei tratti rettilinei in modo da facilitare il sorpasso da paarte del doppiante, ma non deve assolutamente frenare o fare manovre strane pensando di lasciar passare, perchè diventa imprevedibile agli occhi di chi sopraggiunge;
    Durante il giro di lancio nella sessione di qualifica evitate una guida al limite, in modo da agevolare il sorpasso da parte di chi sta già compiendo il proprio giro cronometrato;
    Le gare non si vincono alla prima curva; cercate quindi dei riferimenti di staccata anticipati in modo da non causare incidenti a catena subito dopo il via di una gara;
    Sfruttare la scia di un avversario è a tutti gli effetti un arma a doppio taglio; permette sì di guadagnare quel pizzico di velocità che vi permetterà di affiancare e probabilmente sorpassare il vostro avversario, ma se sfruttata male vi porterà sicuramente nei guai. Evitate di stare in scia al vostro avversario in prossimità dei punti di staccata a meno che non abbiate dei sicuri punti di riferimento per frenare in completa sicurezza (vostra e del vostro avversario). Infatti, quando siete in scia il vostro carico aerodinamico è ridotto, così come la quantità di aria che andrà a raffreddare i vostri freni! Scegliete dunque bene quando è il momento di sfruttare la scia e per quanto, e se capite di non riuscire a finalizzare la manovra di sorpasso nei tempi previsti, controllate bene quando è il momento di uscire dalla scia e “respirare aria fresca.
    5.1 SORPASSI
    Un sorpasso è un manovra che vede coinvolti solitamente due (ma anche più) piloti, in rettilineo o in curva, che chiamiamo quì per semplicità di spiegazione, passante e passato.
    I sorpassi in rettilineo sono alle volte più lenti (in termini di tempo impiegato a compiere la manovra) perchè le velocità dei piloti conivolti sono spesso (ma non sempre e salvo casi di gare multiclasse) molto simili.
    Anzitutto il pilota (che sarà) passato può cambiare traiettoria UNA VOLTA SOLA per proteggere la propria posizione e deve farlo in modo chiaro, senza esitazioni.
    Il passante, per non vedersi “chiudere la porta”, e guadagnarsi il “diritto di traiettoria”, deve mettere il proprio muso chiaramente a fianco della macchina del passato.
    Da quel momento in poi il passato deve mantenere la propria traiettoria per evitare di causare eventuali incidenti.
    Cosa intendiamo con “chiaramente a fianco”? “Chiaramente a fianco” significa che il muso della macchina del passante è chiaramente dentro l’ombra della macchina del passato. Per farvi un esempio numerico banale, se entrate nell’ombra per 1cm NON è chiaro, ma se ci entrate per 1m allora diventa PALESEMENTE chiaro. Inoltre più il passante entra nell’ombra del passato e più diventa facile per quest’ultimo individuare visivamente il passante o magari sentendo in modo più chiaro la sua presenza su un lato della macchina.
    Per avere diritto di traiettoria in curva, il passante, dovrà affiancarsi al passato (secondo i modi appena descritti) prima del punto di INGRESSO CURVA.
    Una volta che il passante si è affiancato al passato, si guadagna il diritto di sfruttare quel corridoio di pista che il passato deve lasciare libero.

Questi sono i casi che vi danno indicazione di come la DG (Direzione Gara) interpreterà le vostre manovre di sorpasso.
Siamo consapevoli del fatto che quando poi si è alla guida risulta tutto più difficile da interpretare e gli spazi difficili da calcolare, ma il replay in questo caso ci viene poi in aiuto e ci da un verdetto.
Ogni caso è comunque a sè, queste sono linee guida generiche e la decisione della DG di assegnare penalità o meno a fronte di un reclamo per un contatto avvenuto in queste situazioni può variare, perchè tante sono le variabili da tenere in considerazione e saranno valutate caso per caso.

Il nostro consiglio per il passato è: se volete chiudere una traiettoria fatelo subito, prima che chi vi vuole passare sopraggiunga, perchè farlo all’ultimo momento risulta sempre in un incidente.
Il nostro consiglio per il passante è: assicuratevi di essere ben a fianco del pilota che volete passare in modo da non avere torti poi in eventuali situazioni di reclamo.
Il nostro consiglio per tutti è: pensate a correre, se qualcosa va storto fate reclamo nei termini indicati, che a risolvere le diatribe, assegnare penalità e/o squalifiche ci pensa la DG.

  1. RECLAMI POST EVENTO
    Dove previsto, qualsiasi pilota, al termine di un determinato evento, potrà presentare un reclamo scritto verso un altro pilota, usando l’apposita discussione che verrà aperta sul forum, segnalando eventuali contatti e/o incidenti subiti che possano in qualche modo aver compromesso il normale proseguimento della propria gara o del proprio giro cronometrato in qualifica, oppure comportamenti scorretti o antisportivi da parte di altri piloti (anche se ininfluenti sul normale svolgimento della propria gara o qualifica), fornendo particolari quali:
    Nomi dei piloti coinvolti nel contatto/incidente oppure presunta scorrettezza rilevata;
    Minuto di gara o qualifica nel quale è successo il fatto;
    Indicare il numero di manche se l’evento ne prevede più di una;
    Breve descrizione (opzionale) dell’accaduto.
    In questo modo aiuterete lo staff ad individuare più facilmente l’accaduto.
    Verranno accettati solo ed esclusivamente reclami che rispettano la suddetta forma e entro e non oltre le 48 ore successive all’evento protagonista dei fatti accaduti.
  2. PENALITA’
    Dove previste, le penalità assegnate in termini di tempo aggiuntivo, andranno a gravare sul tempo finale di gara, in quanto l’analisi sulle sessioni di qualifica e gara verrà effettuato a evento concluso così da tener conto anche dei reclami pervenuti riguardanti la sessione di qualifica:
    Uso della chat in sessione di qualifica e/o gara: richiamo. In caso di comportamento recidivo (più richiami allo stesso pilota) lo staff si riserva di squalificare dalla sessione in corso il pilota in questione;
    Ostruzione, durante il proprio giro di lancio, di un giro cronometrato di un altro pilota, durante la sessione di qualifica: +5 secondi sul tempo totale realizzato in gara;
    Responsabilità incidente in qualifica: +15 secondi sul tempo totale realizzato in gara;
    Responsabilità incidente fatale in gara: con incidente fatale si fa riferimento ad una situazione in cui il pilota leso non è più in grado di riportare la macchina ai box guidando, per farla riparare +15 secondi sul tempo totale realizzato in gara e -5 pti in classifica generale (se l’evento è parte di un campionato). Al secondo incidente fatale con responsabilità il pilota non potrà partecipare alla gara successiva, che sia una gara singola o una gara di campionato; nel caso in cui il pilota in questione si dimostri recidivo, sarà sospeso dalle competizioni;
    Responsabilità incidente non fatale in gara: +15 secondi sul tempo totale realizzato in gara; anche in questo caso nel caso in cui il pilota in questione si dimostri recidivo, sarà sospeso dalle competizioni e invitato a ripetere il test di ingresso;
    * Responsabilità incidente causato dal rientro in pista in modo non consono dal regolamento: +40 secondi;
    Aggravante posizione non restituita dopo aver causato un incidente ed aver guadagnato la posizione ai danni dell’incidentato: +5 secondi sul tempo totale realizzato in gara;
    Mancato Drive Through prima della fine della gara, nel caso fosse assegnato a meno di 3 giri dal termine, e il sistema non abbia assegnato automaticamente bandiera nera al pilota sanzionato: +30 secondi sul tempo totale realizzato in gara;
    Attenzione, tutte le penalità elencate sopra sono cumulabili relativamente all’evento, in caso di penalità verranno assegnate in termini di tempo aggiuntivo, e cumulabili senza restrizioni in caso di responsabilità di incidenti fatali e non. L’eventuale sospensione da singole o da tutte le competizioni e l’invito a ripetere i test di ingresso, saranno analizzate dallo staff tenendo in considerazione la frequenza con cui un pilota viene caricato delle suddette penalità.
  3. PROBLEMATICHE GENERALI
    La disconnessione di uno o più concorrenti dalla sessione di gara è un evento dovuto al caso, oppure a problemi di hardware, software, connessione internet o a una combinazione di questi.
    La casualità e l’imprevedibilità dell’evento, sono da considerarsi parte delle gare online e quindi non è ammesso presentare reclami a riguardo, ne sarà riavviata la sessione.
    Nel caso in cui un problema colpisca il server e di conseguenza tutti i piloti, l’evento verrà annullato ed eventualmente rinviato a data da destinarsi.
    * Tuttavia, nel caso in cui più della metà dei piloti presenti in gara sperimenti problemi tali da causare la perdita della propria connessione con il server prima di aver percorso almeno metà della gara, la DG valuterà se annullare temporaneamente l’evento per rimandarlo a data da destinarsi o annullarlo definitivamente; nel caso in cui queste condizioni non fossero verificate, l’evento verrà considerato a tutti gli effetti valido con la relativa assegnazione di punteggi e zavorre (se previste).
    Nel caso si evidenzino bug della pista non noti, che risultino essere compromettenti al fine di una normale esecuzione di una gara, l’evento verrà annullato ed eventualmente rinviato a data da destinarsi.
    Durante la serata di gara, solo l’amministratore del server (membro dello staff raceit.online) ha la facoltà di ritardare o riavviare una determinata sessione esclusivamente per motivi tecnici legati al corretto funzionamento del server di gara. Sempre e solo l’amministratore del server avrà la facoltà di dichiarare una gara nulla sempre e solo esclusivamente per motivi tecnici legati al corretto funzionamento del server di gara.

 

Alto